Basenji

Il Basenji è una razza di cane da caccia che ha origine nell'Africa centrale. Il Basenji produce un insolito canto come suono, a causa della sua forma insolita della sua laringe. Questa caratteristica dà anche al Basenji il soprannome di "Cane voce." Nel comportamento e nel temperamento ha alcune caratteristiche in comune con i felini. Talvolta indicato come un dingo egiziano o africano, il Basenji , come il dingo e alcune altre razze di cani, entra in estro solo una volta all'anno. Sia il dingo che il Basenji mancano di un odore caratteristico, ed entrambi sono considerati relativamente silenziosi, più inclini a latrare, a canti modulati, e altre vocalizzazioni ondulate che al caratteristico abbaiare delle moderne razze canine.

I Basenji sono piccoli, di aspetto elegante, con corti peli, tengono le orecchie erette, hanno una coda arricciata, e un grazioso collo. La fronte della Basenji è rugosa, soprattutto quando l'animale è giovane. Gli occhi del Basenji sono tipicamente a forma di mandorla, e danno al cane l'aspetto da strabico e serio. I cani di solito pesano circa 11 kg e sono alti mediamente 40,6 cm al garrese. Essi hanno in genere un corpo squadrato. Il Basenji è un cane atletico ed è molto potente per le sue dimensioni. Il Basenji è riconosciuto nei seguenti colori standard: rosso, nero, tricolore, e con strisce nere su uno sfondo di colore rosso, e tutti i bianchi, da parte della FCI, KC, AKC, e UKC. Ci sono altre varianti, come il "trindle", che è un tricolore con punti grigio pezzato, e molte altre colorazioni esistono in Congo, come il color fegato , ombreggiato rosso, ridotto tricolore e cani pezzati.

Il Basenji è vigile, affettuoso, energico, e curioso, ama giocare ed è un grande animale domestico, fintanto che viene gestito regolarmente fin dalla più tenera età e i proprietari sono molto pazienti. Il Basenji può essere riservato con gli estranei. Non è molto attendibile con altri animali domestici. Solitamente è paziente, ma non è molto adatto a vivere con bambini piccoli. La razza ama arrampicarsi e può facilmente superare alte recinzioni. Il futuro proprietario di un Basenji dovrebbe essere sicuro di potergli insegnare l'obbedienza, oppure di portarlo da un buon istruttore che capisce come lavorare con tutte le razze, non solo con le solite obbedienti razze. Per far fronte alle sfide presentate dal Basenji bisogna essere un ottimo trainer e riuscire a rafforzare il legame tra cane e proprietario. Il Basenji rispondere bene agli ordini portati con fermezza e coerenza. L'addestratore deve essere più ostinato del cane per conseguire risultati!

Diversi Basenji soffrono di PRA, che provoca la cecità e la sindrome di Fanconi, che può causare l'insufficienza renale. Oltre alla sindrome di Fanconi e PRA, soffrono anche di ipotiroidismo, IPSID (immuno proliferative malattia sistemica intestinale), HA (anemia emolitica), e alcuni hanno l'ernia ombelicale. I Basenji sono anche sensibili a alcuni prodotti chimici usati per la pulizia della casa che possono causargli problemi al fegato.

In un'indagine del 2004 del Kennel Club britannico è stata rilevata una vita media del Basenji di 13,6 anni (su un campione di 46 cani deceduti), che è di 1-2 anni più lunga della media della vita di altre razze di taglia simile. Il cane più vecchio nel sondaggio è morto a 17,5 anni. Le più comuni cause di morte sono state; vecchiaia (30%), urologiche (incontinenza, sindrome di Fanconi, insufficienza renale cronica 13%), comportamento ( "non specificata" e aggressione 9%), e il cancro. (9%).

Sei un allevatore di questa razza? Se vuoi essere segnalato su questa pagina, iscriviti nelle nostre pagine gialle.

Scrivi il tuo commento

Prodotti in vetrina